Vai al contenuto

LE API

Salve,siamo dei normali ragazzi di Napoli. Alla fine mi sono convinto ad andare ad un campetto di competenza scout.Lì ho incontrato Lorenzo Marini,un ragazzo abruzzese molto simpatico dotato di una immensa conoscenza della natura. Egli si è laureato in agronomia e consiglio a tutti di assumerlo! Lorenzo ci ha istruiti su l'essere vivente con la maggiore quantità di biomassa sulla Terra "gli insetti", più specificatamente le api.

Le api hanno una capacità di riprodursi superiore a qualunque essere vivente, tanto che: il fuco ingravida la regina durante una sola notte,detta "volo nuziale". La regina appena diventata fertile esce dall'alveare e con lei uno sciame di fuchi la insegue cercando di avere un rapporto sessuale con lei. Quando un fuco introduce il suo organo riproduttivo all'interno della regina quest'ultimo esplode. questo continua finché tutti i fuchi non sono morti. Alla fine del rapporto la regina sarà fecondata, lo sperma accumulato all'interno del suo addome durerà cinque anni fino alla sua morte e in questi anni, riuscirà a deporre 16000 uova al mese. Questo è possibile perché ogni spermatozoo   all'interno della regina è in grado di fecondare esattamente un uovo. Di tutte queste uova  solo una sarà la prediletta a diventare la regina. Questo procedimento di selezione della regina avviene fin da quando le api sono allo stato di uovo;le api operaie nutrono l'uovo predestinato con la pappa reale che cambia l'uovo morfologicamente  e porta alle diversità che caratterizzano l'ape regina come il pungiglione retrattile e l'addome più allungato.

Risultati immagini per ape operaia e regina differenze