Vai al contenuto

I formaggi di Sonia

Oggi, lunedì 18 giugno, insieme agli Arieti, noi Cigni siamo andate al caseificio di Sonia, a Vallinfreda, a vedere i processi di preparazione di ricotta e formaggio.

Ci troviamo davanti a una pentola polivalente. Che ci faremo? Non lo sapevamo neppure noi fino ad un'oretta fa. L'immensa Sonia ci ha illuminati a tal proposito. Il formaggio deriva dall'unione del caglio e del latte. Quest'ultimo può essere composto dallo stomaco di vitello o di capretto. Il composto deve riposare più di 15 minuti per diventare cagliata. Poi questa viene rotta, affinché diventi della grandezza dei chicchi di caffè, e si forma la giuncata. Si lascia riposare per 10 minuti, poi viene rotta nuovamente e in seguito si lascia riposare per altri 5 minuti. In seguito attraverso un tubo il composto viene versato nei contenitori preformati con l'aiuto di una teglia forata, i quali sono della stessa grandezza dei contenitori preformati, e si lascia scolare il siero dal formaggio per poi rimandarlo attraverso una pompa all'interno della pentola polivalente per la produzione della ricotta. Al siero viene aggiunto un po' di latte e di lascia riposare per 10 minuti. A questo punto la ricotta e il formaggio sono pronti per essere mangiati!  😛