Vai al contenuto

LA BEATIFICAZIONE DEL BEATO DIEGO ODDI

TUTTO PROCEDEVA REGOLARMENTE DURANTE IL NOSTRO CAMPO QUANDO...

... arrivato il sindaco al campo, siamo stati invitati a una cerimonia di beatificazione del beato Diego Oddi. La notizia ci ha sorpresi e 6 ragazzi del reparto, uno per sq.,  sono stati scelti per parteciparvi.

Il giorno 17 giugno 2018 i 6 "prescelti" più due nostri capi, Sergio e Luigia, hanno aspettato le reliquie del beato seguite da una processione composta dagli abitanti del paese, i consiglieri comunali più lo stesso sindaco e alcuni componenti dell' associazione dedicata al beato.

Dalla piazza del paese abbiamo imboccato un vialetto, che porta il nome del beato, proprio perchè conduce all'abitazione dove lo stesso ha abitato. Abbiamo visitato il luogo sacro e qui abbiamo incontrato un prete scout dal 1955 che ci ha raccontato alcune sue esperienze.

Una signora anziana che aveva partecipato alla processione, ed era una dei componenti dell'associazione, ci ha parlato della vita di Diego Oddi: nasce a Vallinfreda il 6 giugno 1839  e muore il 3 giugno 1919, cantando lodi alla Madonna. È stato un uomo molto buono e alcune persone anziane del paese lo hanno anche conosciuto non essendo molto o almeno hanno avuto una testimonianza diretta di lui.

È stato anche artefice di molti miracoli: il primo che ci è stato raccontato è stato un vero e proprio insegnamento di vita contro la disonestà. Il nipote di Don Diego ruba delle uova ma le fa diventare muschio; il secondo è simbolo della sua bontà dal momento in cui porta al fabbro del paese un cavallo che non poteva pagare e allora il cavallo sotto comando di Diego si toglie i ferri e se li fa rimettere nuovi.